Perchè realizzare una PWA

Creare una Progressive Web App (o PWA) per smartphone

Veloci, sicure, leggere: ecco a voi le Progressive Web App. 

L’acronimo PWA, coniato da Google, si riferisce a quel modello di applicazioni web che, sfruttando una serie di funzionalità tipiche dei browser, si comportano in modo simile alle applicazioni native, rispetto alle quali presentano però una gamma di non trascurabili vantaggi.

Parliamo a tutti gli effetti di una tecnologia ibrida capace di assicurare un’esperienza di navigazione estremamente soddisfacente sia che si tratti di telefoni Android di qualsiasi fascia di prezzo o di iPhone. 

Il vantaggio di avere una app molto più veloce di una app nativa

Anzitutto, per fruire di una PWA sarà sufficiente aggiungerla alla home del proprio telefono senza bisogno di effettuare il download dal digital store; questo si tradurrà in un un notevole risparmio di memoria e in un processo di aggiornamento più rapido: sarà sufficiente “invalidare la cache” e la nuova versione rimpiazzerà quella vecchia, bypassando così i classici tempi di attesa dei digital store. In altre, parole, le Progressive Web App si aggiornano da sole ogni volta che il dispositivo si connette a Internet. 

È possibile fruire delle PWA anche offline: un processo di pre-memorizzazione delle risorse nella cache permetterà all’utente di navigare senza dipendere dalla Rete, assicurando così una UX immediata ed anche piuttosto rapida, giacché questa tecnologia vanta notevole velocità di caricamento ed anche un buon grado di sicurezza, garantito quest’ultimo dall’utilizzo del protocollo HTTPS.

Sviluppare una PWA al posto di una app nativa non ha svantaggi tecnologici

Non ci sono poi svantaggi nello scegliere questa opzione tecnologica: le PWA vengono sviluppate usando le migliori tecnologie web e possono essere responsive, quindi adattarsi ad ogni tipo di dispositivo; possono usare fotocamera e geolocalizzazione dello smartphone ampliando così le possibilità rispetto ad una webapp; possono inviare notifiche push e aggiornare costantemente l’utente.

Spostando il focus sulla rete, scopriamo poi che ogni PWA è identificata dalla propria URL: potrà quindi indicizzarsi correttamente sui motori di ricerca e comparire tra i risultati della SERP di Google, abbassando i costi di acquisizione per singolo utente. 

Tutto quanto descritto finora non può che tradursi in un beneficio in termini di sviluppo. Realizzare una Progressive Web App richiede mediamente la metà del tempo rispetto a un’app nativa, con un conseguente contenimento dei costi.

Realiziamo il tuo progetto!

Se hai un progetto o un'idea per cui il nostro studio potrebbe esserti utile, contattaci e parliamone!

Contattaci